2,5,6-Acido tricloroonicotinico (54718-39-7)

(2 recensioni del cliente)

Questo prodotto (s) si trova su un contratto APICMO.

Capacità di produrre, sintetizzare e produrre grandi quantità di acido 2,5,6-Triclorotossico (54718-39-7) con sistema di controllo qualità sotto produzione CGMP
regolamenti.

Categoria:

Descrizione

2,5,6-Acido tricloroonicotinico (54718-39-7) video

Specifiche del prodotto 54718-39-7

Punto di ebollizione (˚C) 359.1
SANGUE canoniche C1 = C (C (= NC (= C1Cl) Cl) Cl) C (= O) O
Numero CAS 54718-39-7
Nome chimico Acido 2,5,6-Triclorotossico
Densità (g / cm3) 1.728
Formula empirica C6H2Cl3NO2
Punto di infiammabilità (˚C) 171
Peso della formula (g / mol) 226.44
Nome IUPAC 2,5,6-Trichloropyridine-3-acido carbossilico
Punto di fusione(C) 154 - 155
Massa monoisotopica (g / mol) 224.915
Stato fisico solido
Purezza 98%
Sinonimi · Acido 2,5,6-tricloropiridina-3-carbossilico
· Acido 3-piridinecarbossilico, 2,5,6-tricloro-
· 2,5,6-Trichloropyridine-3-acido carbossilico
· 2,5,6-trichlornicotinsaeure


=

Commenti 2 per 2,5,6-Acido tricloroonicotinico (54718-39-7)

  1. APICMO -

    Produciamo e sintetizziamo acido 2,5,6-triclorotossico di buona qualità (54718-39-7) in grandi quantità. Questo prodotto è soggetto al contratto APICMO ed è strettamente destinato alla ricerca, alla produzione e allo sviluppo. Ci assicuriamo di conformarci agli standard di produzione cGMP nelle nostre produzioni.

    La struttura molecolare dell'acido 2,5,6-tricloro-ionotinico (54718-39-7):

    Polvere di acido 2,5,6-tricloroonicotinico (54718-39-7) -APICMO

    Informazioni sull'acido 2,5,6-tricloroonitonico (54718-39-7)

    Questo prodotto è una sostanza chimica organica sotto la classe delle piridine. È un solido bianco il cui nome è sinonimo di 2,5,6-tricloro-3-acido piridinecarbossilico, 2,5,6-tricloropiridina-3-acido carbossilico e 3-acido piridinecarbossilico, 2,5,6-tricloro-.

    La preparazione dell'acido 2,5,6-Triclorotossico (54718-39-7) comporta la reazione di 2,5,6-tricloro-3-clorometilpiridina e 2,6-dicloro-3-clorometilpiridina con acido nitrico concentrato. Questo processo avviene in presenza di acido solforico non diluito e un catalizzatore, preferibilmente un sale metallico. Il vantaggio principale di questo metodo è che è sia economico che diretto. Garantisce non solo alte rese ma anche minimi o nessuna reazione collaterale. Anche le temperature di reazione sono basse.

    Applicazione e usi dell'acido 2,5,6-tricloronotossico

    È un materiale intermedio primario e grezzo utilizzato nei prodotti farmaceutici e nella sintesi organica.

    Proprietà fisiche e chimiche dell'acido 2,5,6-tricloronotossico

    54718-39-7 incollaggio

    Covalent 1 unità
    Legame idrogeno Conteggio donatori - 1

    Conta accettore - 3

    Legame rotante libero 1

    La comparsa di acido 2,5,6-Triclorotossico

    È di colore da bianco sporco a giallo

    Proprietà calcolate dell'acido 2,5,6-Triclorotossico (54718-39-7)

    Nome proprietà Costo dell'immobile
    XLogP3-AA 2.9
    Conte Stereocenter Bond non definito 0
    Conte stereocenter Atom non definito 0
    Superficie topologica polare 50.2 A ^ 2
    Tensione superficiale (dyne / cm) 64.3
    Indice di rifrazione 1.618
    Conteggio dell'atomo degli isotopi 0
    Conte di atomi pesanti 12
    Carica formale 0
    Massa esatta (g / mol) 224.915
    Entalpia di vaporizzazione (kJ / mol) 63.8
    Conta Stereocentro Bond definito 0
    Atom StereocenterCount definito 0
    Il composto è canonicizzato Vero
    Complessità 190

    Acido 2,5,6-Triclorotossico (54718-39-7) Percorso di sintesi

    2,5,6-Acido tricloroonicotinico (54718-39-7)

    Prodotti a valle e precursori dell'acido 2,5,6-tricloronotossico (54718-39-7)

    precursori

    2,5,6-Acido tricloroonicotinico (54718-39-7)

    Prodotto a valle

    2,5,6-Acido tricloroonicotinico (54718-39-7)

    Descrizione dei pericoli acidi 2,5,6-tricloro-ionotinici e classificazione GHSIcone di pericolo APICMO

    Il Sistema Globalmente Armonizzato (GHS) ha etichettato l'acido 2,5,6-Triclorotossico (54718-39-7) come irritante con un segnale di avvertimento.

    Questo prodotto è indubbiamente dannoso quando ingerito e può portare a tossicità acuta. Quando entra in contatto con gli occhi o la pelle, l'acido 2,5,6-Triclorotossico provoca reazioni allergiche da lievi a gravi e danni permanenti. Dopo l'inalazione, provoca l'infiammazione delle vie respiratorie con possibilità di difficoltà respiratorie.

    2,5,6-Triclorotossico acido (54718-39-7) Consigli di prudenza e misure di sicurezza

    Manipolazione di acido 2,5,6-Triclorotossico

    Non utilizzare 2,5,6-Triclorotossico acido (54718-39-7) per periodi prolungati. Ecco alcuni suggerimenti per una gestione sicura del prodotto.

    Consigli di prudenza

    Queste misure sono conformi ai codici di precauzione P260, P261, P270 e P271. Evitare l'inalazione di acido 2,5,6-Triclorotossico, i suoi fumi, vapori, gas, spray o le relative emissioni. Osservare tutte le precauzioni di laboratorio come non bere o mangiare mentre il prodotto è in uso. Infine, lavora solo all'aperto o in una stanza ventilata.

    Equipaggiamento per la protezione personale

    I dispositivi di protezione sono sempre una priorità. Qualsiasi apparecchio utilizzato deve essere testato, approvato e raccomandato dagli standard statali pertinenti come EN 166 o NIOSH, rispettivamente per i cittadini dell'UE e degli Stati Uniti. Tra le attrezzature di sicurezza che devono essere indossate dall'utilizzatore, devono essere presenti schermi facciali, occhiali di protezione, un respiratore, guanti resistenti agli agenti chimici e stivali impermeabili.

    Esperienza nella conoscenza

    Chiunque lavori con l'acido 2,5,6-Triclorotossico (54718-39-7) dovrebbe avere una conoscenza pregressa del prodotto, i suoi rischi, le misure precauzionali e le norme che ne regolano l'uso. Se inesperto, cerca almeno il consiglio di un esperto.

    Controlli di ingegneria

    Utilizzare l'acido 2,5,6-Triclorotossico solo in una camera dei fumi. Altri elementi essenziali per la preinstallazione nel laboratorio includono dispositivi di pulizia dell'aria, ventilazione di scarico, docce di sicurezza, bagno per gli occhi e mezzi di estinzione.

    Conservazione di acido 2,5,6-Triclorotossico (54718-39-7)

    Condizioni regolate

    Conservare il prodotto in un luogo fresco ma asciutto. Non c'è una temperatura specifica, ma qualsiasi cosa al di sotto di -20 ° C va bene.

    Consigli di prudenza

    In riferimento ai codici P P233, P403 e P405, bloccare l'acido 2,5,6-Tricloronotossico (54718-39-7) in un contenitore sigillato in modo sicuro. Assicurarsi che l'area di stoccaggio riceva una ventilazione sufficiente.

    Dopo l'uso

    Osservare i codici P GHS P264, P362 e P363. Subito dopo aver usato l'acido 2,5,6-Triclorotossico, lava accuratamente le mani e togliti gli indumenti macchiati. Lavi i vestiti prima ancora di pensare di riutilizzarli.

    Pulire gli sversamenti, lavare e aerare il banco di lavoro. Smaltire tutti i prodotti contaminati, i guanti usati e le taniche chimiche vuote. Qualsiasi eccesso di acido 2,5,6-tricloronotossico deve essere restituito allo stoccaggio primario.

    Misure di primo soccorso

    Inalazione

    Spostare la vittima dal punto di esposizione a uno spazio ben areato. Assicurare che la persona riposi in una posizione di respirazione adeguata. Verificare la mancanza di respiro, respiro sibilante, difficoltà respiratorie e perdita di coscienza. In tale situazione, somministrare ossigeno o qualsiasi altra respirazione artificiale raccomandata.

    In base alle linee guida elencate in GHS P304 e P340, chiedere immediatamente l'intervento di un medico quando si continua a sentirsi a disagio.

    L'ingestione

    Dai alla vittima dell'acqua o del latte da prendere. La giusta quantità dovrebbe essere tra tazze 2 e 4. Un'altra alternativa è quella di risciacquare accuratamente la bocca con abbondanti quantità di acqua per prevenire la tossicità orale.

    Non tentare mai di forzare il vomito o somministrare nulla per via orale a una persona incosciente. Se non si riesce a gestire i sintomi o se si continua a non sentirsi bene, visitare un medico con una copia di questa scheda di sicurezza, l'etichetta o il contenitore del prodotto.

    Contatto corporeo

    Quando l'acido 2,5,6-Triclorotossico (54718-39-7) entra in contatto con gli occhi, usare molta acqua per lavarli. Tieni gli occhi aperti durante l'esercizio e fai attenzione alle palpebre.

    Quando la sostanza chimica si spruzza sulla pelle, fai un bagno con molta acqua corrente e sapone, quindi usa un emolliente per coprire il punto. Se la reazione diventa incontrollabile, contattare un medico per un consiglio medico appropriato.

    Misure antincendio

    Spegnere l'incendio con acqua nebulizzata, un polimero o schiuma resistente all'alcool, polvere chimica secca e CO2 gas. Indossare un autorespiratore e altri attrezzi approvati poiché il prodotto emette fumi e gas tossici di combustione, tra cui acido cloridrico, monossido di carbonio e anidride carbonica.

    Misure di rilascio accidentale

    Controlla eventuali perdite se è sicuro e possibile farlo. Non lasciare che gli schizzi penetrino nelle fognature. Utilizzare vermiculite, sabbia o qualsiasi altro assorbente inerte per raccogliere le perdite. Raccogliere i residui in una nave chiusa per lo smaltimento.

    2,5,6-Triclorotossico acido (54718-39-7) Stabilità e reattività

    Questo prodotto è incompatibile con acidi concentrati, basi, calore e forti ossidanti. L'esposizione a queste sostanze può portare a una reazione chimica e all'evoluzione degli ossidi di carbonio e azoto e del composto di acido cloridrico.

    Smaltimento di acido 2,5,6-Triclorotossico

    Se si possiede un inceneritore chimico, sciogliere l'acido 2,5,6-Triclorotossico (54718-39-7) in un solvente combustibile e bruciarlo. Un forno dotato di uno scrubber e di un postcombustore è sicuro.

    È inoltre possibile mettersi in contatto con un'autorità regolatoria locale che aiuterà a individuare una società di smaltimento autorizzata. Trattare ed eliminare l'acido 2,5,6-Triclorotossico come rifiuto speciale.

    54718-39-7Informazioni di spedizione

    Non è pericoloso per il trasporto terrestre, aereo e marittimo.

    Informazioni sulla regolamentazione

    Aderire a tutte le leggi internazionali, statali, federali e locali durante l'utilizzo di 2,5,6-Triclorotossico acido (54718-39-7). Questa scheda di sicurezza dei materiali (MSDS) costituisce solo una base per una gestione sicura e non una garanzia per un uso corretto.

    Non ci sono sostanze in questo prodotto che eccedono i valori massimi di esposizione professionale e i requisiti di segnalazione di SARA.

    Dettagli tecnici

    I nostri scienziati eccellono in tutte le aree, che richiedono ricerca scientifica, analisi chimica, chimica analitica, sintesi, cromatografia, scienze della materia e della vita e le discipline correlate.

    Acido 2,5,6-Triclorotossico (54718-39-7) Ordinamento e prezzi all'ingrosso

    Inviamo l'acido 2,5,6-Triclorotossico (54718-39-7) in piccole o grandi quantità. Se hai bisogno del prodotto, sentiti libero di effettuare un ordine attraverso il nostro servizio clienti dedicato. Per gli utenti non registrati, il display riflette il prezzo di listino. Tuttavia, puoi creare un account, accedere e visualizzare l'offerta standard.

    Bibliografia

    1. Centro nazionale per informazioni biotecnologiche, Stati Uniti. Biblioteca Nazionale di Medicina, Pubchem,Acido 2,5,6-Triclorotossico , Sezioni 1-10.
    2. George Richard Newkome, Lucjan Strękowski, Piotr Tomasik, Zbigniew Ratajewicz, Editori di Interscience, Piridina e suoi derivati, Volume 14, Parte 4, pagina 3-7.
    3. Fred W. McLafferty, Douglas B. Stauffer Wiley, 1991, Spettrometria di massa, L'importante indice di picco del registro dei dati spettrali di massa, Volume 3, pagina 34-36.
  2. Apicmo -

    Il miglior acido 2,5,6-Triclorotossico e il servizio che abbia mai avuto, bella esperienza

Aggiungi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.